Blog

Fot. AV-Online.hu

“Ottimo senso del tempo, accordi orecchiabili, verve giovanile e prestazioni pulite” Indiana Line DJ310 recensione nella rivista AV-Online

DJ 310 è il più grande dei due modelli della serie DJ. Combina un suono di alta qualità con una configurazione facilitata. Il redattore era curioso di vedere cosa potevano fare i box retrò Indiana Line, popolari nel nostro paese.

Indiana Line Tesi 261

“Vivacità, temperamento, tono dinamico” – test di Indiana Line Tesi 261 sulla rivista AV-Online

Il design degli altoparlanti della serie Tesi è incarnato dalle loro linee classiche e moderne con angoli arrotondati. Lo conferma il modello da libreria Tesi 261. L'altoparlante da scaffale Tesi 261 non solo ha un bell'aspetto, ma offre anche un suono pieno e raffinato che non ha eguali nel prezzo.

Indiana Line Tesi 561 Test

“Davvero compatto e davvero grande” – Indiana Line Tesi 561 nella rivista AV-Online

Tesi 561 di Indiana Line combina forme classiche con moderni bordi arrotondati. Vera essenza del design italiano, l'altoparlante Tesi è rifinito con un rivesimento vinilico resistente ed esteticamente gradevole. Questo altoparlante non solo ha un bell'aspetto, ma sorprende anche l'ascoltatore con il suo suono ricco ma sofisticato.

Indiana Line Tesi 661

“Piacere all’ascolto” – test soggettivo di Indiana Line Tesi 561 e Tesi 661 su tophifi.pl

Le possibilità di due proposte da pavimento Indiana Line della serie Tesi – in configurazione stereo – sono state verificate dai rappresentanti della rete polacca di negozi audio-video specializzati, Top Hi-Fi & Video Design.

Indiana Line Diva 552

“Un festino magistralmente preparato” – Test delle Indiana Line Diva 552 test nella rivista tedesca “Stereo”

Diva è la serie top dei diffusori Indiana Line. I modelli che ne fanno parte hanno cabinet stilosi, neri, finiti con una verniciatura lucida, e un elemento caratteristico della serie Diva è il driver con membrana realizzata in un composito chiamato Curv. Un modello da pavimento popolare è la Diva 552. Le possibilità di questo modello sono descritte da Tom Frantzen della rivista tedesca „Stereo”.

Indiana Line Diva 660

Bi-wiring – ne vale pena?

Molti utenti audio sono alla ricerca di modi per migliorare la qualità del suono del loro sistema audio. Proprietari di modelli da pavimento Indiana Line selezionati potrebbero decidere di prendere in considerazione l'uso del bi-wiring. Cos'è questa soluzione e quali sono i vantaggi?

Indiana Line Diva 252 Test (“Audio Video”, PL)

I diffusori da scaffale Indiana Line Diva 252 sono il modello più piccolo della serie Diva. Sarà una buona scelta, soprattutto per gli amanti della musica che cercano piccoli altoparlanti dal suono brillante e dettagliato, come puoi vedere dal test nella rivista "Audio Video".

Indiana Line Tesi 561

Test Indiana Line Tesi 561 (audiodrom.net, CZ)

Le Tesi 561 sono diffusori da pavimento che rappresentano una scelta fantastica per il tuo primo impianto audio. Gli editori del sito Web ceco, audiodrom.net, lo hanno scoperto e hanno testato le capacità di questo modello.

Indiana Line Diva 252 e DJ 310 Test (“Audio Review”, IT)

Indiana Line Diva 252 e Indiana Line DJ 310 sono due modelli di diffusori da scaffale in una fascia di prezzo simile. Per questo la rivista italiana "Audio Review" ha deciso di testare entrambi i modelli in un test comparativo.

Come scegliere i diffusori più adatti alla dimensione del Vostro ambiente?

La selezione degli altoparlanti in base alle dimensioni della sala d'ascolto ha un impatto sostanziale sulla qualità del suono che alla fine otterremo con il loro utilizzo.

Indiana Line Tesi 561

Test Indiana Line Tesi 561 (“Audio Video”, PL)

Indiana Line Tesi 561 sono diffusori da pavimento universali in termini di preferenze musicali. Questo modello è stato testato dai redattori della rivista polacca "Audio Video".

Indiana line Tesi 261

Test Indiana Line Tesi 261 (“Audio Video”, PL)

Indiana Line Tesi 261 sono diffusori da scaffale che si abbineranno bene non solo a piccole stanze. Puoi scoprirlo sulla base di un test effettuato sulla rivista polacca "Audio Video".